Le piante e i fiori di un angolo del mio giardino..sono lo specchio di un angolo del mio cuore!

Le piante e i fiori di un angolo del mio giardino..sono lo specchio di un angolo del mio cuore!

Amazon MP3 Clips

mercoledì 24 marzo 2010

L'AMORE..LINFA VITALE CHE TUTTO PUO'..(magg.2007)

Lamore è la linfa vitale che mette in moto tutto l'universo..
l'amore è quell'albero fiorito che non smette mai di germogliare ogni giorno con fiori profumati pieni di mille sfumature come la vita..
l'amore è quel uragano che ti travolge e che spazza via ogni cosa..ogni istante..nel bene e nel male..
ma che lascia sempre sulla riva dei ricordi e dei sentimenti tanta forza e desiderio di ricominciare nuovamente ad amare..
tutto questo e altro ancora è l'amore... si è proprio quell'istante senza tempo che ci dona ogni singolo giorno un soffio di eternità racchiuso in una goccia di rugiada di eterna felicità...poichè dietro una goccia di rugiada si nasconde il mare delle nostre emozioni più vere...!Jade

PAGINE D'AMORE BUCATE DALLA VITA(dic.2004)


A volte vivere è amare
a volte amare non è solo felicità
a volte felicità non è sempre pace con se stessi e con gli altri
a volte gli altri sanno vivere più intensamente ma anche più diplomaticamente di noi individui indifesi..
di noi poeti guerrieri senza armatura
spesso e volentieri incompresi...
noi uguali ma sempre diversi dalla massa
noi incomprensibili e comprensivi
noi insensibili al dolore e sensibili verso il prossimo..
ma chi sono gli altri per noi miseri alieni noglobal così diversi da questo mondo globalizzato??chi sono gli altri se per noi poeti del terzo millennio non ci è permesso di vivere
in pace con noi stessi??!!
forse siamo proprio noi il vivere su due dimensioni nettamente opposte..
siamo noi..il vivere in costante disarmonico equilibrio al cospetto di un mondo che non è sempre fraterno con noi..ma ..nonostante tutto
siamo noi il raccontare della vita della gente di ogni pianeta..siamo noi il frammento scritto di ogni religione e filosofia di vita....
di ogni cultura..di ogni tradizione popolare...
siamo sempre e solo noi il racconto melodico di frasi struggenti d'amori impossibili e di amori sull'orlo di un precipizio..
siam solo noi quelli della felicità spesso mai raggiunta...concessa solo a chi non si chede cosa sia veramente la vera felicità..
siamo noi.. poeti sognatori di una felicità tanto desiderata e tanto soavemente scalfita nei nostri versi di speranze aliene...
siamo solo noi..siamo solo pagine d'amore bucate dalla vita..!Jade

LE ALI MAGICHE DELLA LIBERTA' (magg.2006)

In ogni singolo istante delle notti del mio cuore sogno la mia amata libertà come fosse una fata dalle grandi ali argentate che teneramente mi sorride ..mi si avvicina e con un inchino danzante mi avvolge nelle sue ali e mi porta in firmamenti di girasoli...in mari di onde d'ovatta bianca..
in terre di alberi di pesco sempre in fiore..
e come d'incanto mi sveglio da questi istanti di sconfinata fantasia di libertà...ma sento riechieggiare nel profondo del mio animo in tempesta la soave voce di questa fata danzante illuminata da raggi di luce candidamente libera dall'oscurità..
e sento ora più di prima quanto sia irrinunciabile per essere sempre me stessa... l'aprire le ali alla libertà di poter e voler decidere cosa è bene e cosa è male nella mia vita...
essere come il vento..rigida o afosa..morbida o impetuosa..
pronta a smetterre di spirare o a spostare le nuvole altrove...sempre..in ogni tempo..liberamente..
...avvolta in un fedele danzante silenzio di fata..!Jade



(dedicata a un mio caro amico che condivide il mio stesso tormentato ideale di libertà..) grazie G. per essere libero così come sei...anche nelle tue tempeste interiori..anche tra le sbarre di una vita che a volte non senti che ti appartiene come vorresti tu...sei e sarai sempre grande per me...tua amica Jade)

SIAMO COME LACRIME TRIBALI SOPRA I RAMI DI UN SALICE PIANGENTE (gen.2004)

Siamo come lacrime tribali
che cercano ancor il profumo della propria patria ormai lontana..lacrime disperse
e posate sopra i rami di un salice piangente secolare sul quale cerchiamo il profumo antico della nostra terra perduta...
immersi in nuovi firmamenti come frammenti di vite senza più un passato da ricordare e smarriti in questi nuovi illusori pianeti del nuovo millennio...
noi..lacrime tribali senza volto...cerchiamo senza una via d'uscita queste nostre radici da cui la nuova società ghignando in silenzio ci ha sdradicate..
forse bisogna aver il coraggio di ritornare alla nostra povera e tanto amata terra....forse volere è potere..oppure volere è solo volare..si volare ma solo con la fantasia cercando di ritrovare in ognuno di noi quello che di più prezioso abbiam perduto della nostra infanzia mutilata dalle guerre del mondo e da quelle interiori che a volte lacerano di più di mine esplose sui nostri cuori... sfigurati dall'odio assassino di un silenzio assordante fatto di ingiustizie secolari..
quello che abbiam perduto forse non lo ritroveremo mai più..perchè una radice piantata su un'altra terra spesso ostile..quasi sempre fingerà di crescere come le altre radici..ma invece in un silenzio fatto di parole inconfessate inaridisce sotto la terra nemica...in una terra in cui spesso siamo solo visti come clandestini e non come uomini e donne in cerca di un futuro più sereno, più umanamente vivibile...
in una terra che non sarà mai nostra madre...non saremo mai amati figli
ma solo lacrime tribali in cerca di un'altro albero di salice più sicuro...
un albero di mondo che non ci giudichi più per come siamo .....ma che ci ami soprattutto per la nostra preziosa diversità..quella che ci rende simili e splendidamente diversi dai nuovi mondi..
quei mondi paralleli che ci scambiano per anime vagabonde in cerca di un'identità fantasma...!JADE
(dedicata a coloro che vivendo in qualsiasi angolo di mondo (che non sia la loro patria) si sentono poco amati e capiti..e anke a coloro che non si sentono parte della loro terra perchè spesso ripudiati e allontanati per la loro bella e spesso non capita e apprezzata diversità..).

lunedì 22 marzo 2010

UN LAGO DI LACRIME PER TE..(giugno2001)

Lacrime amare di luna scendono sul mio volto..troppe lacrime per te..
copiose lacrime bagnano il mio viso e rigano il mio cuore fragile per la tua assenza
in questo lago di lacrime per te...
mi perdo nei miei pensieri che profumano dei tuoi capelli al vento e delle tue labbra dal sapore amaro e dolce di sigaretta appena fumata...
piange la mia anima per tutto quello che mi ricorda di te e che profuma della brezza della tua pazza gioia di viverti nella tua folle unicità..e che mi manca mostruosamente...
le mie lacrime scendono per te copiose fino alle mie gambe piegate a terra dal tuo continuo indietreggiare silenzioso alle mie grida per te...
le mie lacrime riempiono un lago di speranze ormai smarrite dal mio cuore in preda ad un attacco di asma...non riesce più a respirare e a battere come prima perchè non può più sentire il tuo battito che si confonde angelicamente con il mio...
sono ormai sfinita da queste lacrime che sembrano non aver mai fine...sono il mare infinito dei miei dispiaceri e di silenziose sofferenze per il non averti più accanto a me...tra le mie braccia...forse anche per colpa mia...questo lago di lacrime per te sembra durare più della mia stessa vita...e sembra non prosciugarsi mai....!Jade

domenica 21 marzo 2010

NON CHIEDERTI. (maggio2001)

Non chiederti perchè vaghi nei tuoi sentieri
senza aver bisogno della mia presenza fisica accanto a te
anche se mi senti ugualmente vicina come io sento te nel mio cuore bastonato dai tuoi troppo assordanti silenzi...
ma invece chiediti perchè fai finta di vagare tra i sentieri oscuri delle tenebre dove vi è lo stesso uno spiraglio di luce ..che sai bene in fondo alla tua anima.. proprio questo spiraglio di energia bianca ti porterà dritto dritto da me..alla mia anima senza bisogno di bussare..
e senza domandarti se io ti ho già aperto la finestra del mio cuore e sto in verità proprio poco dietro ai tuoi incalzanti passi solitari..nascosta dietro l'ombra di un salice piangente...
chiediti solo se mi hai sempre respirata nelle brezze calde e fredde dei tuoi amori perduti
e se ogni volta che hai scansato il tuo sguardo dal mio per paura di vedere quanto siamo simili nel bene e nel male...e che lo hai fatto per paura di annullarti per il tuo ardente amarmi..senza bisogno di dichiararmelo con la tua soavemente grave calda voce..
e di quanto saremo felici amandoci in un abbraccio silenzioso senza tempo e oltre i giorni che non ci mancheranno più ...sol perchè saremo sempre uniti e divisi da questo nostro immenso sentimento impossibile..che come ogni amore impossibile ci terrà lontani ma sempre vicini...ci terrà sempre sospesi in bilico a un filo di acciaio tagliente...dove l'unica salvezza è di aprire le braccia e buttarci nel vuoto ...per poi ritrovarci nuovamente avvolti in un candido abbraccio ancor come la prima volta..in un'emozione senza voce ma sempre viva e incessante nei nostri battiti affannati di vita...quella che ci rimane per viverci ancora in perenne vertigine...in perenne equilibrio..da noi tanto amato e tanto odiato..!(al mio amor perduto..e pur sempre ritrovato..)Jade

SONO LA MINA VAGANTE IN CERCA DI UNA FELICITA' "VAGABONDA"

Sono una piccola mina
una minuscola mina vagante in cerca di un angolo di mondo che le faccia da "riparo" per poter "esplodere" nel suo silenzio trabboccante di pensieri..parole taciute..emozioni nascoste...
...vago in cerca di questo reale e virtuale luogo di pace dove il mio caos interiore
può finalmente esplodere come tulipani rossi dentro a un cannone pronto a colpire i sentimenti e le sensazioni intense incoffessate..
continuo il mio pellegrinaggio vagando senza una vero tragitto predefinito per raggiungere questo spazio infinito di speranze tanto agognate....vago senza sosta attraversando nuovi mari...nuove terre...nuovi orizzonti emozionali dove ciò che veramente conta è ciò che è nella sua essenza autentica di materia multiforme e deforme senza necessità di definirla e capirla...ma solo accettandola per quella che è nelle sue sfumature assetate di verità rubate...e rapite dai troppi silenzi colanti di lava incandescente..
barcollo ancor vagante verso laghi di petrolio...dove tento di specchiarmi nei punti ove l'acqua è meno putrida di questo oro nero...intravedo il mio volto deformato dalla malignità dell'uomo assetato di potere e di questo oro nero colato dove fuoriescono dai suoi fumi di inquinata vergogna e finto pudore fantasmi silenziosi in cerca di perenne vendetta...
ma nonostante questo mio volto deformato dalle scorie dei mali dell'umanità riesco a vedere una piccola scheggia di luce percorrere i miei occhi ..forse intravedo la vera essenza della mia anima in cerca di purificazione da pianti inascoltati...
in questa opaca scheggia di luce bianca io mi aggrappo prima di lasciarmi esplodere ...
mi soffermo dinanzi ai misteri del mio essere angelo e demone...
e vedo volteggiare nell'aria come dei spiriti liberi dai soprusi dei pregiudizi e dalle formalità amare di vita dell'umanità intera..le mie tante domande sul senso vero e più profondo della vita
e le uniche risposte che sento riecheggiare nel vento ..sono il suo fruscio dolce nell'accarezzare le foglie ormai secche e il suo farle volteggiare nell'aria senza una meta destinata...ma solo quella delle impossibili risposte sui misteri che la vita custodisce nel suo grembo..
e mentre barcollando di dolore misto a speranze inconfessate ..mi accingo a posarmi su questo piccola zolla di pace..volgo il mio sguardo sorridente per un'ultima volta verso il cielo ancor stellato con la consapevolezza che nell'esatto istante in cui chiuderò gli occhi e li riaprirò sarò solo luce di lacrima di stella senza il suo cielo d'amore...ma che nonostante tutto contribuirà a comporre il firmamento di una nuova vita fatta solo di amore e pace infinita...
e dopo questo sguardo senza tempo misto di speranze e di nostalgie struggenti
mi piego su me stessa come un riccio....e senza pensarci un altro istante mi lascio implodere in questo prato sempre verde di emozioni taciute ma fortemente vissute...sento una musica dolce e malinconica nel mio cuore che diminuisce i suoi battitti fino a farli arrestare..il mio cuore implode come una mina che non vede l'ora di far scoppiare dentro se stessa e dentro l mio corpo indifeso questo caos insopportabile dei miei piccoli e grandi rimorsi..rimpianti...di dolorose emozioni frenate dal tempo dell'abbandono...da tutti i dispiaceri e le delusioni delle verità amare mai accettate...e mentre schegge del mio corpo in frantumi colpiscono come una meteora in fiamme questo prato di apparente pace...come per incanto.. una minuscola scheggia della mia pelle si trsforma in un piccolo seme di nuova vita..un seme è tutto ciò che rimane di me..la vera essenza della mia vagante mina che ero stata in un istante senza tempo della mia meravigliosa e amara vita..quel piccolo seme pronto a tornar a nuova vita...dormendo come in un profondo letargo sotto le braccia possenti di madre terra..per poi germogliare dopo stagioni di speranze neonate..diventando un piccolo fiore di loto che ero e che in fondo son sempre stata in un angolo remoto della mia anima..quel fiore di loto che nonostante l'amarezze e le ingiustizie della vita non ha mai smesso di sorridere anche tra le lacrime..che non ha mai smesso di diffondere la sua fragranza nell'aria sconfinata di mille campi di grano..sono sempre stata quel fiore silenzioso intrappolato in una mina vagante in cerca perenne dell'essenza più profonda della vera felicità chè è racchiusa dentro i miei abissi ancor poco esplorati...!Jade.

giovedì 18 marzo 2010

(UN MIO VERO SOGNO...DAVVERO CURIOSO...:)..)HO SOGNATO SASSOLINI COLORATI ....MA OGNI SOGNO HA UN SUO PERCHE'.....

ho sognato di trovarmi vicino alla riva di un lago circondato da un prato di margherite ..una piccola e impercettibile pioggierellina di cristalli argentati freddi e morbidi si è posata sulla mia schiena nuda e indifesa..
ho sognato... ke un piccolo e goffo cristallo caduto sulla mia spalla destra, scivolava lungo la mia pancia e solleticando il mio ombellico ha fatto subito una ripida discesa sulle mie gambe giungendo come un piccolo diamante di ghiaccio sul mio piede scalzo...ed ecco sbucare da un dito del mio piede infreddolito un piccolo e curioso sassolino a forma ovale, un pò rosato e un pò bianco latte...era grazioso come un piccolo amuleto da portarmi sempre al mio fianco ..si proprio come un vero portafortuna...lo prendo in mano con la delicatezza di chi coglie un fiore in un prato...e appena lo osservo più da vicino noto subito che ha cambiato forma...era un piccolo cuore di color rosa intenso..non era freddo come un semplice sassolino...era caldo come un cuore vero che batte..e per un attimo ho avuto la paura che fosse il mio cuore che era fuoriuscito dal mio petto e che paradossalmente mi era scivolato per terra senza accorgermene..:)...proprio sul mio piede...ebbene...lo sgomento sul mio viso d'improvviso scompare perchè sfioro con una mano il mio petto e sento un "qualcosa" ancor battere dentro....e ritorna un accennato sorriso sulle mie labbra...visto che mi accorgo come per incanto ..di esser tornata sul mio caro letto di lattice...per miracolo vestita ancora con la mia rossa camicia da notte.Era solo un sogno folle...curioso..quasi un sogno di Alice nel paese delle meraviglie....in fondo ho sempre desiderato di essere solo per un giorno Alice, ma questa volta proprio quella vera del film che hanno messo nelle sale dei cinema di tutta italia pochi giorni fa ( che ovviamente l'ho visto molto volentieri....).....quella che ha recitato con Jonny Depp...non so se mi spiego...un uomo così che fa il cappellaio matto non è niente male che ti compare in un sogno.....peccato che non sia venuto a trovarmi lui nel mio...eppure non ci crederete mai.....ma ho trovato proprio ieri a casa mia frugando nel cestino di vimini dove custodisco una collezione di sassolini di mare..un piccolo sassolino davvero e incredibilmente simile a questo sognato.....con una forma simile al cuore...solo che è tutto bianco....ma ora è diventato davvero il mio amuleto portafortuna....poichè da qualche settimana aimè la "sfiga" sa....pure dove vado in vacanza....:)!Jade

IL VORTICE DI ARCOBALENO SULLA MIA TELA


Dipingo..con le mie mani sporche di colore viola e rossastro striscie di arcobaleno su
una tela ormai ingiallita da scadenti e mai concluse prove di pittura
continuo a dipingere incessantemente ad occhi chiusi...quasi fossi posseduta da un demone
dell'inconscio..
con l'aiuto prezioso del mio fedele pennello che danza soavemente e istericamente su questa tela
dei miei ricordi ingialliti dal tempo delle non speranze...
..d'improvviso riapro gli occhi...e vedo in assordante silenzio glaciale...cosa la mia mente
vulcanica ha partorito...
guardo attentamente questo vortice di colori sovrapposti...e intravedo solo miseri "escrementi"
di colori in perenne lotta tra loro e che si intrecciano in un vortice di arcobaleno spaventoso
perchè sembra non avere inizio e non avere fine...
vedo solo il caos più totale nascosto da questi luminosi e brillanti colori che sembrano muoversi
come anguille giganti nel mare della mia anima tormentata...ammutolita e immobile nel mio
barcollare per lo sgomento di non sapere...di non capire il vero motivo dell'aver dipinto un vortice talmente riluttante da far uscire dai miei occhi lacrime rosse di terrore...si ...i miei occhi si vogliono liberare dall'immagine di questa orribile tela che purtroppo mi appartiene...è parte integrante di un angolo nascosto del mio animo...dovè sorride ghignando il demone bambino che si burla di me..
e del mio quasi ingiustificato spavento....si perchè questa tela non l'ho mai dipinta...
ma soltanto sognato di dipingerla...ma in verità è come se l'avessi realizzata veramente...
sento che di nascosto l'ho iniziata dentro una piccola riva della mia anima..che si è sporcata di un
vortice di arcobaleno...senza un vero perchè...senza una plausibile spiegazione...è questo il mio
vero sgomento....e anche credo sia quello di ognuno di noi...vedere come su di una tela dipinto il nostro io più spietato e riverderlo riaffiorare in noi senza un vero motivo ...anche durante un dolce risveglio di un giorno soleggiato di primavera....!

lunedì 15 marzo 2010

Le mie mani diventano estasi sui tasti del mio pianoforte

Le mie mani danzanti sulle note di questo mio dolce pianoforte antico
sembrano riecheggiare ricordi di musiche di altri tempi
quasi come se queste melodie fossero fantasmi cherubini che spingono e affondano le mie mani sui tasti giusti senza il mio controllo..
forse vogliono far risuonare le note stonate di antichi amori che hanno celebrato i tasti di questo strumento musicale così nobile come te.. pianoforte della mia infanzia..che più di 100anni hai..
ma è come se sei stato mio coetaneo sempre al mio fianco.. fin dal mio primo pianto nelle braccia di mia madre e in quelle di mio nonno
cosa chiederti di più se non farti riviviere ancor con le mie mani danzanti ricordi di virtuali concerti spettacolari celebrati dalle magiche mani di mio nonno quando ancor il tuo legno era in verde età..
ora anche le tue goccie di madreperla incastonata sopra il poggia spartito sono ingiallite da mesi di quasi abbandonato e rumoroso silenzio..ingiallite nonostante l'estasi che ogni tuo tasto melodico provoca dentro di me...
ti prego non abbondonarmi mai..non far affievolire in me la gioia e l'emozione di ogni nostro incontro come se ogni volta che accarezzo i tuoi tasti sento di rivivere con fervido e magico batticuore il mio primo incontro d'amore con un mio nuovo amante che mi aspetta a braccia aperte...
e suonando anche i tuoi tasti scordati sento ancor vibrare in me la magia di un'energia sconfinata che aleggiava e aleggia ancor nell'alte mura a botte di questa stanza eclettica che ti accoglie..
e ti ripara da ogni intrusa mano vile che desidererebbe suonarti senza il mio permesso..
ora più che mai sento che mi appartieni da sempre perchè non posso appartenere mai a te.. se non suonando questi miei ricordi di antiche melodie...
e ogni volta che mi accosto a te..le mie mani diventano pura estasi di magia per la tua musica..che come delle ali di luce bianca sollevano la mia anima da questo oscuro mondo e la elevano a te...al tuo essere infinito ...al tuo soffio di eternità che è costodito dentro queste melodie danzati che assomigliano a delle tribù tribali danzanti..quelle tribù che gioiscono e ballano intornò a un falò di fuoco senza chiedere niente di più alla vita...solo e unicamente musica pura per far vibrare ogni tasto magico del loro cuore...!per sempre tua....Jade

WHO IS JADE?!:)

Who is Jade?!
jade è una creatura vivente sgorgante di folle fantasia impastata con mandorli in fiore nel cuore..
jade..è quell'espressino troppo dolce e anke troppo amaro che se provi nell'impresa di berlo nella sua vera essenza sa solo di se stessa...ma in fondo non sai veramente di cosa sia fatta..
si.. perkè jade sa di tutto e di niente...è quel mix di solarità..di apaticità..di generosità...di piccoli gesti egoistici di difesa da quel mondo ke a volte le è ostile...è una specie di dark and white angel ..very crazy ma super felice di esserlo...
jade è quella rondinella spensierata.. ke senza una meta precisa svolazza nel cielo infinito non solo della sua sconfinata fantasia ..ma anche in quei posti più sconosciuti e più sperduti di questo mondo multiforme..
lei cerca non tanto i paesi ambiti dagli uomini della terra ...dove lusso e sfarzo sono i fondatori delle bellezze da ammirare...ma principalmente quei luoghi nascosti dal grigiore della mente che solo una anima libera dai pregiudizi e dalle pokezze del pensiero può riuscire a esplorare e conoscere con la meraviglia di chi scopre nuove terre...come se fosse imbarcata sulla "SANTA MARIA di un Marco Polo del 2000...
eppure Jade ha viaggiato più spesso stando tranquillamente seduta sulla sedia della sua scrivania...i suoi viaggi più importanti e significativi li ha fatti dentro gli abissi del suo animo..
senza tralasciare i luoghi soleggiati della sua anima..ai quali ella spesso si trattiene come se fosse sulla riva di un' isola deserta dove tutto quello ke cerca è se stessa immersa nella pace di mille albe e mille tramonti da ammirare in un silenzio acciecante di felicità senza confini....dove l'amore universale regna sovrano senza bisogno di corone e troni sfarzosi...
ma Jade vuole ancora esplorare il mondo intorno a sè...perchè in cuor suo sa ke la gente ke incontrerà sul suo cammino la arricchirà sempre di più e le darà la forza di andare avanti per la sua strada senza farzi condizionare da nessuno ..anke se lei ancora non sa se il sentiero ke sta percorrendo sia quello giusto..ma in fondo dentro un angolo nascosto del suo cuore sa ke proprio sbagliando con le proprie scelte e azioni arriverà alla meta giusta solo per lei..e quindi tra una caduta e l'altra e tra una corsa e un'altra..tra una passeggiata e l'altra.. sa ke troverà sempre di più il senso vero della sua vita...percui qualunque ostacolo incontrerà sul suo cammino sarà felice di incontrarlo...di conoscerlo..di accettarlo ..di fargli un sorriso..e come una rondinella ke cerca il suo albero in fiore..sa come volgere lo sguardo avanti per volare dove il suo cuore la conduce...senza un vero perchè..senza una vera spiegazione...ma solo sentendo....si sentendo le parole ke sussurra la sua anima al suo battito indifeso...tutto questo è Jade....forse niente di tutto ciò...ma in fondo lo sa solo la sua anima battagliera...chi è veramente Jade.....o forse no...forse solo l'amor profondo ke ha lei per la vita le dirà chi veramente è per questo grande universo di speranze e di sogni a volte infranti..le dirà se sarà solo un sassolino colorato sulla riva del mare...o se sarà quel sassolino colaroto ke renderà unica e speciale quella piccola riva di mare..quel mare di emozioni che vive dentro ognuno di noi...!:)

martedì 9 marzo 2010

AMOR CHE NON HO AMATO..FORSE PERDONA..PER AMOR TACIUTO..(2001)


Amor che ho amato più di me stessa
vivendoti e respirandoti in ogni istante della mia vita come se mi trovassi in un altra dimensione..
ritrovarti dentro di me senza preavviso come una dolce e fresca pioggierellina primaverile che disseta e rinfresca il mio cuore raffredato dalla monotonia delle ormai monotone e sempre uguali emozioni..
amor che ti ho amato in silenzio..quasi fosse un mio gesto d'amor perte..
forse per questo che mi hai perdonata...sapendo quanto immenso sia il mio amor per te...da non riuscire ad avere le forze e la voce non tremante per descrivertelo..
eppur io sento ancora questa brezza primaverile che sa di te e che accarezza ancor il mio viso come se fossi un vento di emozioni che anche se sono immobile..mi fai attraversare mille orizzonti nuovi in un solo misero giorno...
cosa ho fatto io per meritar tale punizione di amarti in fedele silenzio per così tanti anni..
forse sarà che il mio cuor matto è disposto ad averti sempre per se senza mai del tutto dichiararsi..senza svelarsi .. per amarti per l'eternità..senza aver nulla in cambio da te..ma solo donandoti qualke fugace minuto della mia esistenza accanto a te ogni volta che tu lo vorrai...
ora..credimi ancora...sono qui per volare via con te...io con una sola ala e tu con la tua..solo abbracciati potremmo volare via e non farci avvistare da nessuno...per perderci nel blu dell'infinito universo che è si è perso dentro le nostre anime silenziose.. ma piene di fuoco..di acqua..di luce...di terra....di noi....persi in questo labirinto di emozioni dove io disperata ancor ti cerco...perchè sento dentro il mio battito indifeso che ancor ci sei...che hai perdonato il mio silenzio...e ti sei lasciato andare nelle braccia del mio amor perduto per te.
angelo nero del mio cuor...una sola cosa ti chiedo in ginocchio..spicca il volo verso la mia anima...solo lì mi troverai a braccia aperte per te....amor perduto..amor taciuto...amor ritrovato.Jade

lunedì 1 marzo 2010

PICCOLI PENSIERI SU UN MIO CARO "PORTONE":MILLE RICORDI E MILLE EMOZIONI.


Lo guardo...lo ammiro... questo imponente portone che mi spalanca il mondo dei miei mille ricordi e delle mie mille emozioni...
sono proprio tutte qui, scalfite in ogni strato del suo fitto legno massiccio..
ogni volta che torno in questa villa di eclettici ricordi, di momenti spensierati della mia infanzia... oramai amica-bambina dei miei pensieri nostalgici...
rivedo i miei sorrisi tra le mie braccia strette a quelle di mio nonno,rivedo le mie risate mentre tra una corsa e l'altra intorno al giardino volevo catturare invano qualke gazzaladra...
rivedo e risento la brezza di quel vento che mi scompigliava i capelli mentre distesa sul prato immaginavo scrutando il cielo di salire su nuvole rosa di zucchero filato...
risento i passi veloci della mia cagnetta Nebby che come un razzo correva verso di me per buttarmi invano a terra per riempirmi delle sue curiose coccole di piccoli morsetti ...
chiudo gli occhi....li riapro dopo anni di chiusura nel mio dolore nostalgico e ...
ammirando nuovamente questo a me caro portone risento riecheggiare le voci dei miei cari zii che mi chiamavano per rincasare per cena..
e in ogni sguardo rivolto a questa casa spesso ora vuota non di mobili...ma di calore umano...sento il mio cuor stringersi in gola perchè vorrebbe anche per un solo giorno ancor rivivere quell'estati di sole,di alberi, di affetti ormai perduti,di odori della cucina della mia nonna,di dolce musica di pianoforte suonata dal mio nonnino che non smetteva mai di stupirmi... per la sua bravura impressionante nell'accarezzare i tasti del pianoforte creando soavi melodie da farmi piangere per l'emozione....
e ancor oggi guardo con trepida emozione questo mio caro portone che anche ora amo come 28anni fa e in silenzio sento che lo continuerò ad ammirare e volergli concedere nei prossimi anni altri infiniti giorni di emozioni..di vita...di nuove occasioni di crescita per coloro che con me vivranno le stanze della tua dimora e che le renderanno ancor più magiche di quanto lo son sempre state per me.. che son ancor una piccola fanciulla in un corpo di donna che vuol far i capricci per poterti rivivere come in quegli anni d'oro della spensieratezza dei miei soli 13anni...!tua JADE.

PICCOLO ANGOLO DI MARE SENZA TEMPO


Piccolo angolo di mare.. sei tu.. qui dentro gli occhi della mia anima
sei il mio piccolo angolo di amore rifugiato in questa insenatura di speranze senza tempo
sei quel piccolo quadro fiammingo impresso nella mia mente che riecheggi come un ricordo colorito della mia infanzia spensierata dei giochi nelle tue limpide acque salate..
sei solo e unicamente tu... il mio angolo di silenzio ove sempre mi rufigio ogni qualvolta desidero isolarmi da ciò che non mi appartiene più...
sei tu..il mio piccolo squarcio di natura incontaminata e sarai per sempre nel mio cuore e nei cuori di chi avrà la mia piccola e umile sensibilità di ammirarti e amarti in fedele silenzio... mio piccolo angolo di mare senza tempo...tutto questo sei tu per me. tua JADE

MERAVIGLIOSO FRAMMENTO DI POESIA DI KAHLIL GIBRAN.

"L'aspetto delle cose
varia secondo le emozioni
e così noi vediamo magia e bellezza in loro:
ma bellezza e magia, in realtà, sono in noi."

KAHLIL GIBRAN